Il piano adale (cap. 2)

Pochi mesi prima che lo struzzo decidesse di volgere su di me il suo sguardo carico di gloria e delirio, uno scrittore italiano famoso, che in quel periodo era ancora più famoso, dichiarò pubblicamente che il mio ultimo romanzo era uno dei più belli che avesse letto nel corso dell’anno. Dopo poche settimane ricevetti una comunicazione da parte dello struzzo. Mi chiese se stessi scrivendo qualcosa di nuovo. Risposi di sì. Mi chiese di leggerlo. Gli dissi che avevo bisogno di tempo. Così cominciò tutto questo.

Ciò che io chiamo lo struzzo è nella realtà composto da molte persone. Tra tutte queste persone io ho avuto a che fare solo con tre. Con la prima, la più occulta e la più importante, non ho mai avuto relazioni dirette. Con le altre due sì, l’una giovane e entusiasta, l’altra più grande e sapiente. Il padre, il figlio e lo spirito santo, insomma. Ma d’ora in poi mi riferirò sempre allo struzzo chiamandolo lo struzzo, senza specificare oltre.

Cinque anni prima che lo struzzo volgesse su di me il suo sguardo portatore di delirio avevo dato vita a un portale dedicato a uno dei più celebri scrittori del Novecento. Due anni prima che lo struzzo mi guardasse avevo pubblicato un libro di racconti. All’inizio dell’anno dello struzzo fu la volta di un mio romanzo. Guardavo tutte queste cose che avevo fatto e vedevo che erano buone. Erano stati anni in cui la felicità aveva dominato senza ombre sugli altri sentimenti. Poi era arrivato lo sguardo dello struzzo, con la sua promessa di gloria, a rigettarmi verso il piano adale, verso le tristezze che riposavano, in attesa che il mio desiderio le nutrisse.

<< Leggi la parte precedente * Leggi la parte successiva >>

 

About these ads

4 pensieri su “Il piano adale (cap. 2)

  1. Damiano Zerneri

    Solo per dire che la storia del piano adale mi sta pigliando parecchio. Oggi che il blog reader m’ha erogato la secondo puntata, ero solo che contento. Smanio(!) dalla voglia di sapere come va a finire questa vicenda dello Struzzo.

    Rispondi
  2. platania Autore articolo

    Per placare la tua lusinghiera smania ti preannuncio che tutte e otto le parti del piano adale sono programmate di domenica in domenica. Ne avremo fino al 13 marzo.
    Ciao!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...