Un altro sonetto asemantico

(Inedito, 2009, con qualche ritocco del 2011)

Aranciata e biscotto teodicea
Di notte quando è tanica di sale
Correggo cozze e milito in apnea
Dal percentile al testo del quintale

Mallevadore di una svista dea
È sugo ratto e servitù prediale
Al passo fermo della gonorrea
Che nulla è il corrimano delle scale

Fiume di naso dito senza vera
Qui gnocco resto in tue pupille fise
Amazzone azzimata e mattiniera

Voce che chiude imposte come accise
Codice che non c’è succo di pera
Gorgone e plafoniera in piena assise

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...