Scrivere sull’acqua, scrivere sul fuoco

A volte servono almeno due suggestioni per suscitare un’emozione compiuta, chiudere un pensiero. Venerdì scorso ero a Bologna e ne ho approfittato per tornare a visitare il Mambo, dove c’era una mostra temporanea dedicata all’artista belga Marcel Broodthaers. Alcune opere interessanti, altre meno. Una in particolare mi ha molto colpito.

È un breve filmato girato da Broodthaers nel 1969: La pluie (projet pour un texte). Vi si vede l’artista all’esterno della sua casa-museo di Brussels. Seduto su una sedia bassa, servendosi di una scrivania improvvisata, Broodthaers si accinge a scrivere qualcosa su un quadernone. Ma inizia a piovere, copiosamente.

Le gocce d’acqua rendono immediatamente illeggibile l’inchiostro appena steso sulla carta. A un certo punto la pioggia è così violenta che fa traboccare il calamaio. Ma Broodthaers, strenuamente, continua a scrivere. Sarà per la brevità, per il bianco e nero muto, sarà per la raffazzonata teatralità della messinscena (si capisce che la pioggia è artificiale, proviene forse da un semplice inaffiatoio tenuto al di sopra della cinepresa), ma c’è qualcosa di commovente in questo film.

E mentre guardavo le immagini mi è tornata alla memoria un’altra opera d’arte che avevo visto qualche mese prima a Roma, al Maxxi, nell’ambito della mostra dedicata agli artisti indiani contemporanei: Heat book di Shilpa Gupta. Un libro di metallo reso incandescente da una resistenza da 2000 watt.

Shilpa Gupta, "Heat Book" (2008)

Mi sembra che il film di Broodthaers e la scultura della Gupta, separati da un arco di tempo di quarant’anni, si completino a vicenda. Insieme rimandano, compiutamente, un’idea dell’impalpabilità della scrittura, dell’impossibilità della lettura. I segni che vanno perduti come lacrime nella pioggia da un lato, l’inviolabile consistenza di un libro arroventato dall’altro. L’acqua e il fuoco. Si parla molto di promozione della lettura. A me invece affascinano di più questi due libri illeggibili.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...