La domenica elementare / 4. Non risolvere, ma contenere e contemplare

ferretti

Da un’intervista a Giovanni Lindo Ferretti, (Tempi.it, 5 aprile 2012)

Da punk comunista a cattolico montanaro: danno fastidio le delusioni e le polemiche sul cambio di rotta?

Grazie a Dio la vita è più complessa delle etichette. Sono cose che attendono la quotidianità, semplicemente. La mia conversione è stata conseguente a un ritorno a casa. Non è figlia di chissà che pensieri filosofici. È una cosa molto piccola, legata alla carnalità del vivere. Un ritorno a casa dovuto al fatto che i miei tentativi non avevano funzionato. Io avevo forti aspettative politiche, sociali. Anche tecnologiche. Credevo fosse possibile, con buona volontà, risolvere i problemi che affliggono l’umanità. Sono stato costretto a capire che il problema del bene e del male va oltre la volontà. C’è una componente strana, nel vivere. Io lo chiamo mistero. Non riconducibile a una soluzione tecnica. Il problema del male non è riconducibile alla diseguaglianza sociale, perché affonda nel cuore dell’uomo. E solo una dimensione religiosa lo può non risolvere, ma contenere e contemplare.

Perché il cattolicesimo?

Mi sono reso conto che in tutto quello che avevo frettolosamente abbandonato c’era molta più verità di quel che ero riuscito a mettere assieme girando il resto del mondo. E diventa difficile poi stare in casa senza fare i conti con il cimitero, la Chiesa, la stalla. Mi sono trovato a pensare che l’educazione che avevo ricevuto fosse buona, rispetto a quelle che avevo visto. Un albero lo giudichi anche dai frutti, e non mi è stato dato di conoscere frutti migliori, per quanto buona volontà ci abbia messo. Il pensiero materialista, illuminista, comunista, come molte cose nate a fin di bene, hanno finito per produrre un’infinità di male. Lo stupore di alcuni non lo capisco. Mi sembra tutto molto naturale: avevo dimenticato una serie di cose, ma loro non si erano dimenticate di me. E tutto si è impastato, in una maniera molto vitale.

(Leggete anche, se vi interessa il soggetto, la mia Ferrettiana)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...