Ciò che si può ancora conquistare

andre-dubus

Stavo cercando qualcosa di brillante da dire per convincervi della bellezza dei racconti di Andre Dubus contenuti nella sua ultima raccolta Ballando a notte fonda. Qualcosa che spiegasse perché queste pagine sono importanti. Poi, arrivato alla fine del volume, ho visto che il traduttore Nicola Manuppelli, nella postfazione, aveva già detto tutto, meglio di quanto potessi fare io:

I paraplegici dei racconti di Dubus e gli uomini feriti in modo irreparabile, nella carne o nello spirito, vivono nuove vite. E non è detto che siano peggiori delle precedenti. Se Fitzgerald e Yates si erano fermati a quel secondo atto che non esiste nella vita degli americani, Dubus lo insegue con pazienza e passione e forza.
È quello che ci dice il titolo di questa raccolta: una volta ancora, una volta in più, un’ultima danza quando tutto sembra spento. Una possibilità successiva di raccontare ancora storie.
L’amore che arriva a “a notte fonda” è un amore che richiede sforzo. Non è la felicità che ci arriva dalle cose, ma siamo noi che facciamo uno sforzo per cercare la felicità nelle cose. È il nostro comportamento successivo al male che diventa il metro per valutare le vite che abbiamo. Non stiamo più parlando di felicità, ma di gioia – che è una felicità inclusiva anche della conoscenza del dolore.
Se l’America di Yates guardava a ciò che si era perduto, quella dell’ultimo Dubus guarda a cià che si può ancora conquistare.
Rifiuta il cinismo con cui spesso ci vantiamo di essere maturi. Rifiuta il disprezzo di sé. Rifiuta la depressione.
L’amore nella narrativa di Dubus è un elemento naturale come l’aria e l’acqua. Senza questo amore, ci perdiamo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...