L’aria frizzante di Manhattan, di primo mattino.

oldnewdreams

Anche gli altri ridono, ma si vede che sono stanchi. Soprattutto Don Cherry, esausto per aver spremuto i polmoni nella tromba fino a quel momento.

Sul nuovo numero di Fili d’aquilone, nella mia consueta rubrica per le orecchie, mi faccio delle storie dietro la copertina di un vecchio disco di jazz del 1976.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...