Non è mai troppo tardi per un’anima latina

Ho sempre pensato che Battisti fosse, absit iniuria verbis, un ignorante. E lo dico con il dovuto rispetto. Anzi, secondo me la sua grandezza era tutta lì. Battisti era un genio della composizione. Proprio per questo secondo me ha sempre cercato parolieri che scrivessero testi senza messaggio. Con Mogol ci è riuscito benissimo.

Read More Non è mai troppo tardi per un’anima latina
Annunci

Gioia continua

Pochi dischi rock possono essere definiti più impegnati di «London Calling» eppure questo è più un disco di gioia che di protesta. Un disco che ti fa venire voglia di ballare e cantare. Per questo è ancora vivo. Non so oggi che senso abbia la parola “rivoluzione”, ma ancora oggi, a decenni di distanza, lo […]

Read More Gioia continua

Diverse specie di alberi musicali

Gli elenchi sono sempre affascinanti, c’è tutta una letteratura in merito. Nel caso delle discografie c’è un elemento di curiosità in più. Perché quelle mute liste di titoli nascondono mondi di suoni da scoprire. Spesso gli artisti cambiano genere nel corso della loro carriera, ma finché non ascoltiamo davvero ciò che hanno composto possiamo solo […]

Read More Diverse specie di alberi musicali

E’ un capolavoro e non mi piace

Le storie, con la musica, sono spesso misteriose. Al pari di quanto accade nella vita, capita di doversi vergognare per infatuazioni nei confronti di persone mediocri e poi dover ammettere la propria freddezza di fronte a chi invece è tenuto in considerazione da tutti. Sul nuovo numero di Fili d’aquilone, nella mia consueta rubrica Ascoltare, […]

Read More E’ un capolavoro e non mi piace